Baccalà o stoccafisso
Quali differenze ci sono

Notizie 12 set 2017

Sia il baccalà che lo stoccafisso sono due varietà del merluzzo, un pesce con carni bianche ipocaloriche ricche di proteine, omega 3 e sali minerali. Il suo sapore intenso è particolarmente amato e utilizzato nelle più disparate ricette, in particolare però lo troviamo come stoccafisso o come baccalà… Ma quali differenze ci sono vi starete chiedendo?

Cerchiamo di scoprirle insieme.
In realtà tutta la differenza nasce dal metodo di conservazione.

Come nasce il baccalà
Il merluzzo, pescato e pulito, viene riposto in vaschette e ricoperto di sale e lasciato riposare per almeno 3 settimane in celle frigorifere. Dopo questo periodo il merluzzo – baccalà può essere venduto direttamente o subire una nuova salatura e riposare ancora fino a due settimane.

Come nasce lo stoccafisso
Una volta pescato e pulito il merluzzo viene essiccato per 3 mesi sopra a delle rastrelliere tenute all’aria aperta, in questo modo il nostro merluzzo-stoccafisso beneficia di tutte quelle qualità che portano con sé il sole, il vento e l’aria di mare.

In cucina
Prima di cucinarli entrambe le varianti devono essere tenute in ammollo per essere reidratati e per eliminare il sale in eccesso, è necessario quindi immergerli in una bacinella d’acqua per due o tre giorni cambiando l’acqua frequentemente.